il cannobino

Il cavolo verza

Il cavolo verza è un ortaggio ricco di antiossidanti, come la provitamina A e la vitamina C, e di minerali come fosforo, potassio, ferro e rame, oltre a contenere molte fibre e pochissime calorie, ed è quindi un alimento estremamente utile per depurare l’organismo e migliorare le sue funzionalità.
Possiamo usare le foglie di cavolo verza fresche per preparare impacchi per contusioni, distorsioni, tendiniti e infiammazioni, e applicarle localmente sulla zona malata perchè sono estremamente efficaci nell’assorbire ed espellere le infiammazioni e le tossine localizzate all’interno dell’organismo.

Prepariamo un impacco con le foglie che vanno prima lavate ed asciugate e private della venatura centrale, e schiacciamole rotolandoci sopra una bottiglia; mettiamole sulla parte dolente e copriamole con un panno di cotone o con la pellicola per alimenti.
L’impacco va tenuto per almeno due ore, meglio ancora se per tutta la notte, e non preoccupiamoci se al risveglio troveremo le foglie scure e maleodoranti: questo è il segno che la zona trattata è effettivamente intossicata e che il cavolo ha assorbito parte di queste tossine.

Pubblicato da la redazione il in

commenti

Gli articoli del blog possono essere commentati dagli utenti iscritti a disqus, facebook, twitter e google+
Top