il cannobino

Storie incredibili

Porcini in vicolo ospedale

L’altro giorno mi sono imbattuto in un evento eccezionale!
Stavo andando alla casa di riposo Opera Pia Uccelli a trovare la nonna del genero del prozio della nuora del primo cugino della sorella del figlio di mia suocera quando mi è caduto l’occhio (sempre vigile) sul praticello antistante la casa.
Non ci potevo credere! Una bella famigliola di funghi porcini!
Ho subito preso il mio telefonino ed ho scattato le foto che potete ammirare anche voi. Oh lo so, le foto non sono un granchè, ma avevo con me il telefonino di scorta, quello bello ce l’avevo sotto carica.
Che volete farci, sono sempre connesso e quindi la batteria si scarica rapidamente, dopo un mese che è sempre acceso son costretto a ricaricarlo.
Ma torniamo ai porcini. Non voglio certo gridare al miracolo (anche se dato il luogo forse sarebbe il caso) ma è senz’altro un caso unico!
Ho chiamato la Nasa per segnalare il caso insolito, e gentilmente mi hanno risposto che sarebbero venuti a Cannobio ad esaminare il terreno il prima possibile: domani mattina.
Se quindi domani dovreste vedere dei tipi strani con delle tute strane che montano tende strane e che usano strumenti strani e materiali strani, e che parlano una lingua strana, non stranitevi: è la normale procedura.
Naturalmente gli scienziati troveranno solo qualche buchetto nel terreno, non troveranno di certo i funghi... la fame è fame!
Mangiare funghi è un piacere, senza contare il fatto che per trovarli non mi sono dovuto alzare in piena notte per arrivare prima dei varesotti, e non ho dovuto camminare faticosamente nei boschi con la pila in mano, rischiando anche che mi si scaricasse, come il telefonino.

Buon appetito a tutti!

Questa è un’opera di fantasia. Nomi, personaggi, istituzioni, luoghi ed episodi sono frutto dell’immagina- zione dell’autore e non sono da considerarsi reali. Qualsiasi somiglianza con fatti, scenari, organizzazioni o persone, viventi o defunte, veri o immaginari è del tutto casuale.

Pubblicato da il detective il in arte detective

commenti

Gli articoli del blog possono essere commentati dagli utenti iscritti a disqus, facebook, twitter e google+
Top