Valle Cannobina

Benvenuto comune Valle Cannobina.

Orasso, 28 dicembre 2018: il sindaco Alberto Bergamaschi e l’amministrazione comunale hanno organizzato una festa dedicata al comune di Cursolo –Orasso che assieme ai comuni di Falmenta e di Cavaglio – Spoccia, dopo il referendum popolare tenutosi la primavera scorsa, hanno deciso, di dare origine ad un unico comune denominato Valle Cannobina. Un comune che conta poco meno di 500 abitanti, con un’estensione chilometrica di circa 55kmq. Un territorio ben più vasto di quello di Cannobio che è pari a circa 52kmq ed ha un popolazione di 5.200 persone residenti.
Fra i temi immediati da portare a soluzione, quello del nuovo statuto unico che accantonerà i tre singoli statuti oggi esistenti, la scelta del nuovo gonfalone e la soluzione dei nomi delle doppie vie presenti fra i vari paesi.
Primo gennaio 2019: data storica per la valle Cannobina, con l’entrata del Commissario nominato dal Prefetto Igino Oliva, che risponde al nome di Gabriella Buzzone, a traghettare la fase iniziale affiancato per ogni possibile evenienza, dai tre ex sindaci che di fatto, ufficialmente hanno cessato il loro mandato a fine anno 2018.
-Serata di liberi pensieri, qualche canzone e un buffet in compagnia- questo quanto recitava il manifesto d’invio rivolto a tutta la popolazione.
Voci valligiane cannobine, quelle del coro LA BRICOLLA diretto da Vittorino Grassi, che hanno saputo evidenziare attraverso il loro cantare, la serenità di questa nostra valle, la vita di ogni giorno, l’amicizia, il passato che, come ha detto il sindaco Bergamaschi, non è mai passato ma ripensandolo è parte integrante del nostro futuro.
I commenti parlati e musicali sono stati opera di Bepi De Marzi.
Fra un brano e l’altro del cantato dal coro, le riflessioni del primo cittadino di Cursolo-Orasso che fra le altre cose, ha sottolineato il voto a favore di questa unione comunale espressa dalla gente, speranzosa di costruire sulle radici esistenti il proprio avvenire migliorandone le qualità amministrative.
A fine maggio la parola agli elettori che avranno la possibilità di eleggere il nuovo sindaco e gli amministratori di maggioranza e minoranza.
Per ora l’unica persona che ha dato la conferma e la disponibilità di candidarsi quale sindaco proponendo una propria lista è Luigi Milani, ex sindaco di Falmenta. Anche Vittorio Polloni, già sindaco del comune di Cavaglio-Spoccia negli anni passati, pare sia intenzionato a candidarsi con una propria lista per guidare il neonato comune cannobino.
Il nuovo consiglio del comune di VALLE CANNOBINA avrà il compito di amministrare una vallata che ha un territorio, un’occupazione, una viabilità e altre problematiche pressoché uguali. Solo qualche differenza in fatto di bilanci per gli ex comuni, consistente in qualche avanzo di amministrazione differenziato più o meno consistente.
Ci vorrà un po’ di tempo per superare il radicato campanilismo ma anche questa è aggregazione così come l’assieme del tanto volontariato di cui è ricca la valle Cannobina – come ha sottolineato Alberto Bergamaschi ex sindaco di Cursolo – Orasso.
Valerio Bergamaschi

Pin It on Pinterest