Trattore

racconti

Oggi parliamo di un gatto fortunato.
Quel pomeriggio di settembre si stava sistemando le ultime balle di fieno chiamato da queste parti “terzana” l’ultimo della stagione, ma la nostra attenzione si sposta in un angolo della fattoria dove erano ricoverate le macchine agricole poichè da sotto un trattore si sentiva un miagolio insistente sempre più intenso, lamentoso e disperato. Si scopre un piccolissimo gatto nato da pochi giorni e probailmente abbandonato dalla mamma poichè aveva gli occhi incollati da una patina di cerume giallo e il pelo sporco e come colloso, un disastro, ma sopratutto a noi sembrava molto affamato.
Così si decide di pulirlo e piano piano apre un poco gli occhi. Poi con l’aiuto di una grossa siringa si riesce a dargli un poco si latte, e così per diversi giorni finchè quasi indipendente viene adottato da una famiglia che abita poco lontano.
Inutile dire che ora è un bellissimo maschio col pelo bianco e nero, che spesso e volentieri torna a farci visita e si mette esattamente dove lo abbiamo trovato.
P.S. Il nome di questo felino è Trattore, e non poteva essere differente.
M.A.

Pin It on Pinterest

ilcannobino

GRATIS
VIEW