Tempo di programmare

Bentrovati! Dopo la pausa estiva è tempo di progetti.
Il vero inizio anno lavorativo è proprio l’autunno : si tirano le somme, si valutano i risultati e si fanno i buoni propositi per il futuro.
Capita però spesso che i migliori propositi si infrangano in breve tempo sugli scogli della quotidiana routine.
Allora vorrei condividere con voi qualche suggerimento, rubato lo ammetto a coach esperti, su come portare avanti i buoni propositi dell’autunno.

  1. IL TALENTO E’ SOPRAVVALUTATO: per avere il successo il talento non basta, la differenza la fa la tenacia, quindi parti, ogni passo è un passo avanti, non mollare con la scusa che non sei capace!!
  2. SCEGLI OBIETTIVI DINAMICI: se ci muoviamo verso obiettivi comodi per paura di sbagliare, non andremo lontani… cerchiamo invece obiettivi basati sui nostri sogni
  3. LIBERATI DALLE MANIE DI CONTROLLO; l’imprevisto esiste, non dipende tutto da te, preparati a reagire agli imprevisti, e quando arrivano non farti abbattere ! Se non puoi cambiare le cose, puoi cambiare il tuo atteggiamento verso di loro.
  4. DIVERTITI lungo il percorso verso i tuoi obiettivi dedica anche del tempo al divertimento, lavorare senza pause ti porta inevitabilmente a mollare…

Bene ora che conosciamo qualche segreto in più per non abbandonare per strada i nostri buoni propositi autunnali, che vi suggerisco di programmare in concreto in questo autunno?
Se siete imprenditori fissate un appuntamento con il vostro commercialista/consulente per analizzare i numeri del vostro business dell’anno in corso, confrontarlo con gli anni passati e decidere quali siano gli obiettivi da perseguire nel futuro e quali azioni porre in essere per raggiungerli.
Per esempio razionalizzare i costi per servizi esterni, razionalizzare il costo per il personale, attuare azioni per incrementare il numero dei clienti, valutare la congruità delle tariffe applicate, valutare la ricerca di fornitori alternative… sono davvero tanti gli aspetti sui quali fare leva per migliorare.
Tutto parte ovviamente da un’analisi dei numeri del bilancio , un bilancio che al 30/9 può essere considerato ben significativo e valido punto di partenza per un’analisi efficace.
Ricordate: avete ancora tre mesi per azioni che possono incidere sull’anno in corso, ed avete tre mesi in più per pianificare al meglio l’attività del prossimo anno.
Se siete dipendenti, ugualmente valutate con il vostro consulente/commercialista quali sono i numeri del vostro lavoro del 2019, cosa potete mettere in atto per progettare un 2020 di crescita.
Innanzitutto valutate quali saranno le vostre esigenze per l’anno che viene, cambierà qualcosa? Aumenteranno le esigenze, il numero dei familiari, abbiamo il sogno di fare un viaggio, compreremo casa, è magari il momento di valutare la nostra situazione pensionistica , dobbiamo forse cecraci un nuovo lavoro per migliorare la nostra qualità di vita ?
Anche in questo caso una lettura dei numeri fatta dal vostro consulenze e dun confronto con lui vi potrà aiutare a progettare ciò che più conta in. Uqesto momento per la vostra vita.
Allora pronti per disegnare il nostro 2020 ?
Ricordate che “Solo chi è disposto a fallire in modo clamoroso potrà raggiungere clamorosi successi !” John Fitzgerald Kennedy.
Chiara Falcicchio – Consulente per Il lavoro

Pin It on Pinterest

ilcannobino

GRATIS
VIEW